080 3740573

Linkommunity

La genesi dell'idea progettuale risiede nella riflessione congiunta sulle peculiarità che uniscono i contesti territoriali, sociali e lavorativi in ​​cui operano tutte le aziende partecipanti al partenariato del progetto, riassunti nel concetto chiave di "marginalità", sia fisica che urbana ( periferia e periferiche), nonché economica, educativa e sociale (povertà educativa ed esclusione sociale), che caratterizza le aree di attività del progetto.
Il concetto di periferia nasconde in sé più significati che si riferiscono a un luogo nello spazio, lontano da un centro, e ad una dimensione sociale del luogo di degrado ed emarginazione.
A partire dalla definizione di periferia come luoghi carenti di "qualcosa", sia in termini di distanza o distanza da "qualcos'altro" piuttosto che di privazione e assenza, aree che mancano di centralità perché mancano di servizi, cura degli spazi, un 'adeguata qualità di vita, abbiamo analizzato il cambiamento che il concetto di "periferia" ha subito nel tempo: la periferia, oggi, non è più genericamente ciò che è lontano dal centro, poiché è al centro che troviamo sempre più quartieri colpiti da fenomeni di marginalità, esclusione, emarginazione e degrado sociale.
Oggi la periferia urbana si trova ad agire all'interno di un modello di governo della città - ancora in formazione ma sufficientemente chiaro - alimentato dall'interazione di tre R: resilienza, rigenerazione e riattivazione delle capitali urbane e all'interno di questo nuovo paradigma possono contribuire alla sua offerta operativa di definizione stesso come un prezioso laboratorio.
Scopo della proposta di progetto è la promozione di processi e modelli di partecipazione nella sfera educativa e sociale in contesti caratterizzati dalla perifettizzazione e dalla marginalità sociale ed economica.
Il modello di intervento "LinKommunity" si concentrerà su attività e servizi come segue:
• potenziamento delle competenze dei bambini attraverso attività di laboratorio nei settori dell'istruzione e della formazione, caratterizzati da innovazione, interdisciplinarietà, intergenerazionalità e interculturalità, con il rafforzamento delle competenze digitali e dello STEM;
• promozione e valorizzazione delle comunità educanti, attraverso percorsi e servizi a supporto della genitorialità e interventi per combattere l'esclusione sociale ed economica, focalizzandosi su una strategia di networking tra tutti gli attori della comunità educante e sussidiarietà orizzontale finalizzata alla sperimentazione di modelli di intervento del cd . benessere della comunità.
 
Le aree di intervento, prese come obiettivi della proposta di progetto, sono:
  • rafforzare il ruolo della scuola e di tutti gli attori nel processo educativo;
  • coinvolgimento attivo delle famiglie nei servizi educativi nell'area;
  • contrastare la povertà educativa nelle aree di periferia urbana e / o sociale;
  • sviluppo del senso di riappropriazione degli spazi comuni, del senso di cittadinanza e della legalità dei minori;
  • promozione delle abilità cognitive (STEM), capacità relazionali e pensiero creativo dei minori;
 
 
Questo progetto è stato finanziato con il sostegno della Commissione europea nell'ambito del programma Erasmus +. Questa pubblicazione [comunicazione] riflette solo le opinioni dell'autore e la Commissione non può essere ritenuta responsabile per qualsiasi uso che possa essere fatto delle informazioni in essa contenute.
2018-1-IT02-KA201-048387


Torna indietro
Top